Aldo Vio & Gli Algoritmi MUSICRAISER

Parte oggi la campagna Musicraiser per il secondo disco di Aldo Vio & Gli Algoritmi.
Questa volta Redfishblues non si occuperà della produzione del doppio album, “Concorde”, ma della campagna per la raccolta dei denari necessari per tale produzione che saranno ripartiti tra costi di produzione (studio di regitrazione, masterizzazione e stampa dei CD) e cachet dei musicisti che parteciperanno a questo corposo progetto.
Aldo Vio clarinettista, saxofonista, compositore e performer veneziano, dopo l’esperienza del primo disco, “Daltronde”, della quale ha sostenuto tutte le spese, ha deciso di intraprendere la strada del crowdfunding in collaborazione con Redifishblues attraverso la piattaforma Musicraiser.
Il nostro compito questa volta sarà quello di aiutare l’artista ad arrivare al maggior numero di persone possibili attraverso la crazione e la gestione del canale Youtube e della pagina Facebook grazie al materiale raccolto, ordinato e prodotto negli ultimi mesi.
Riteniamo il lavoro di Aldo Vio qualcosa che va al di là di ogni possibile etichetta che si voglia imporre alla musica, qualcosa di estremamente raffinato, fruibile anche da un pubblico che ha poca dimestichezza con ciò che non ha un genere.

            “Assumere il Suono come unica divinità di un popolo di uomini in ascolto.”
                                                                  ALDO VIO

Annunci

“Shankara” a Palazzo Grimani

Questo slideshow richiede JavaScript.

Domenica 29 Aprile abbiamo avuto il piacere di partecipare alla realizzazione di “Shankara”, spettacolo di danza classica indiana BHARATANATYAM, di e con Marianna Biadene.

SHANKARA” è una produzione di danza classica Indiana incentrata sulla figura di Shiva. L’ideazione coreografica si sviluppa a partire da una ricerca sui codici espressivi della danza bharatantyam, esplorando i confini tra azione scenica e rituale. Lo spettacolo esplora i molteplici aspetti della divinità, approfondendo in particolare la mitografia associata a Shiva Nataraja (il Divino Danzatore), attraverso la danza, la musica e la narrazione.

Marianna Biadene: Danzatrice/coreografa e insegnante di danza (membro del CID Unesco – International Dance Council), si è formata in danza classica, contemporanea e danza classica indiana, perfezionando gli studi in Inghilterra (2000-2012) presso il The Place School of Contemporary Dance (per la danza contemporanea) e presso il Bhavan Centre di Londra (per la danza bharatanatyam). Ha approfondito la formazione con frequenti soggiorni di studio in India, sotto la guida di grandi maestri dell’ accademia Kalakshetra Foundation (Chennai). Riconosciuta come una delle principali interpreti di danza bharatanatyam a livello nazionale, ha presentato spettacoli in Italia, India ed Europa, con frequenti e significative collaborazioni con artisti di fama internazionale. Marianna è Presidente dell’ Associazione Gamaka e Direttore Artistico del Festival NATYAKALA.

photo credits: Palazzo Grimani

Prima pubblicazione 2018

Iniziamo il 2018 con un nuovo video del Duo Colossi – Versolato, una reinterpretazione di un brano di Gilberto Gil, arrangiato da Diogo Colossi e registrato nei nostri studi.

“Oju Obà” è il nome di uno dei Blocos Afro di Bahia che ogni anno animano il Carnevale rappresentando la cultura afro-discendente. In occasione del Carnevale 2018 a causa dei mancati finanziamenti da parte dello Stato è stato organizzato un crowdfunding per poter mantenere viva la tradizione di un evento di tale importanza.

“Vou seguir sua luz, sua forza conduz”

(Seguirò la sua luce, è la sua forza ciò che conduce)

La parte audio è stata registrata in home studio, come di consuetudine, e successivamennte edita, aggiungendo a voce, chitarra e rebolo la presenza dei caxixi, che richiamano spiriti e movimenti del mare.

Il video è stato girato al Lido di Venezia in di una limpida mattinata d’inverno. Fra onde, scogli, la schiuma del mare e la sabbia, ci siamo immersi in questo splendido scenario, quasi irreale. L’acqua mai quieta fa sobbalzare lo spettatore e lo rende impotente in mezzo ai flutti, come una zattera in mezzo al mare.

Buon ascolto e buona visione!

RedfishBlues Team

 

Il 2017 è quasi finito, ma il nuovo anno, prima ancora di iniziare, porta delle grosse novità all’interno della RedfishBlues!

Si aggiungono al team ben due collaboratori:

Daniele Galletta, cantautore veneziano, fondatore del gruppo Freve da Samba. Due grandi passioni: la musica tradizionale veneziana e la musica brasiliana, che fonde nelle sue canzoni. Grazie alla sua competenza maturata negli anni, sarà il nostro produttore esecutivo.

Ariele Pirona, ragazza eclettica e  dalle spiccate capacità creative, si occuperà della parte grafica.

Have fun in Robegan

Si trattava di un esperimento culturale e sociale ed alla fine è riuscito tutto sommato bene.

Mescolare due tra le più antiche culture musicali come quella del West Africa e la Classica Indiana era qualcosa a cui pensavamo da tempo, ma serviva un’occasione.
A volte le occasioni più strampalate come la Sagra del Baccalà a Robegano offrono la possibilità di realizzare idee che tanto strampalate non sono.

22047500_1951422698469125_1992023642_o

L’incontro tra il Kamale Ngoni di Alioune Sajah, Griot senegalese, e i Tabla di Fabio Lazzarin, musicista classico indiano, hanno dato vita a qualcosa che in una location come un capannone industriale difficilmente sarebbe potuto verificarsi.

Nonostante tutti i dubbi e le incertezze il risultato ci fa sperare di poter catturare quella magia in qualche futura registrazione. Da stimolo anche le richieste del rustico pubblico di Robegano che a fine performance richiedeva cd da poter avere come ricordo.

Stay tuned!

Freve da Samba

Chiudiamo l’estate col botto!

Redfishblues pubblica in tutti i maggiori negozi di musica online (Spotify, Itunes, Deezer…) il primo disco dei Freve da Samba (Freve da Samba, 2010) 11 pezzi tutti inediti dai ritmi brasiliani e rigorosamente cantati in dialetto veneziano, genere ribatezzato  Tropicalismo Veneto.

Oltre al disco è ora disponibile online anche il singolo Epa Babà (2013), in collaborazione con Annbee.

Buon ascolto!

 

Irikan, l’album

È uscito l’ultimo album prodotto da RedFishBlues in collaborazione con il laboratorio di percussioni Irikan, ad opera del percussionista veneziano Matteo Toso.

Un disco in cui si mescolano culture e musiche diverse e a cui partecipano vari artisti dai  differenti percorsi musicali. Il punto di partenza e di incontro di tutte queste energie è uno, l’Africa.

Perché l’Africa? Tante e varie sono le ragioni, è la culla dell’umanità, il regno della poliritmia e di una saggezza profonda. La sua ricchezza culturale ha fatto nascere una serie infinita di musiche nuove, alcune delle quali presentate in questo disco.

Schéi FEAT. Accadueò Non Potabile

Riordinando i nostri archivi abbiamo ritrovato questa registrazione fatta più di un anno fa durante una delle sessioni per il progetto Taste Venice.

Si tratta di una rilettura in chiave ironica del classico Little Boxes di Malvina Reynolds ad opera dei ragazzi di Accadueò Non Potabile, che ne hanno curato anche l’arrangiamento.

Il testo del brano è una satira dei difetti del veneziano medio, che si lamenta di tutto e che trova sempre l’occasione per bere un bicchiere in più. Ovviamente non si tratta dell’atteggiamento migliore per cercare di risolvere i problemi della città (bere e lamentarsi), ma tant’è. Jacopo, Marco e David hanno fatto veramente un buon lavoro nel descrivere situazioni esilaranti e molto comuni in laguna.

Concerto di musica classica Indostana

18308776_1881656882112374_1300002765_n

Registrazione dal vivo di una selezione di raga tradizionali appartenenti alla  musica classica indostana, eseguiti dai musicisti Hriday Desai (sarod e voce), Fabio Lazzarin (tabla) presso il ristorante Orient Experience a Cannaregio (Venezia).

La performance fa parte del progetto SAMVAD/DIALOGUES, spettacolo di Danza Classica Indiana Kathak e Bharatanatyam con musica dal vivo a cui partecipano: Anuj Mishra (danza kathak) , Marianna Biadene (danza bharatanatyam), Hriday Desai (voce e sarod), Fabio Lazzarin (tabla), Aldo Vio (clarinetto). Il tutto curato e prodotto dall’Associazione Gamaka.
Il musicista e compositore Hirday Desai, ospite dall’India, ha collaborato con grandi nomi della scena musicale indiana sia in qualità di interprete di musica indostana (sarod), sia in qualità di compositore. Dopo anni di attività concertistica tra India, Europa e Stati Uniti, ha ottenuto speciali riconoscimenti dalla Sangeet Natak Academy di Delhi. Attualmente lavora come cantante e strumentista (sarod) , componendo musica per film e collaborando con le note emittenti radio indiane: Doordarshan, All India Radio e Radio City 91.1 FM.

A breve pubblicheremo del materiale audio e video raccolto durante questa meravigliosa esperienza.

Etichetta discografica libera e indipendente